WAPPFRUIT

TECNOLOGIE INTELLIGENTI APPLICATE ALLA GESTIONE DELL’ACQUA IN FRUTTICOLTURA


 

 

L’obiettivo principale di questo progetto consiste nell’innovare l’azienda frutticola attraverso l’impiego di tecnologie di ultima generazione che permettano la definizione del corretto fabbisogno idrico e la completa automazione dell’impianto microirriguo.

 

L’idea progettuale è quella d’impiegare la sensoristica disponibile sul mercato per misurare il potenziale matriciale del suolo determinando così indirettamente l’esigenza idrica delle piante.

 

Nel progetto WAPPFRUIT i dati dei sensori verranno letti automaticamente da una centralina, ad intervalli di tempo prestabiliti dall’utente, e un algoritmo attiverà il sistema di irrigazione localizzata a seconda del potenziale matriciale del suolo.

 

Tutti i dati raccolti dalla centralina (sensori, numero e tempistica delle attivazioni delle irrigazioni, temperatura, ecc.) saranno fruibili a distanza attraverso un’interfaccia web e attraverso un’app per smartphone dedicata. In questo modo l’utente potrà controllare in tempo reale i diversi settori irrigui e contemporaneamente intervenire da remoto spegnendo o attivando l’impianto di irrigazione.

 

Nel caso di campi di dimensioni medio/ampie o in cui non sia possibile (o troppo costoso) portare il cavo di alimentazione, sarà prevista un’alimentazione con una batteria ricaricabile da un pannello solare. Questa centralina remota comunicherà via wireless i dati raccolti alla centralina base che poi provvederà a renderli fruibili via web o sull’app dedicata tramite la rete dati cellulare 3G/4G.

 

 I vantaggi di questa soluzione sono molteplici:

 

1. la pianta ha sempre il corretto approvvigionamento di acqua con una conseguente ricaduta positiva sul suo equilibrio vegeto-produttivo e sulle caratteristiche qualitative del frutto che godrà del giusto contenuto di acqua;

 

2. l’utilizzo della risorsa idrica è drasticamente ridotto, ottimizzando i consumi con un conseguente rispetto delle risorse ambientali e risparmio per l’azienda;

 

3. con una unica app si ha sotto controllo lo stato di tutti gli impianti di irrigazione anche se si trovano in luoghi differenti;

 

4. gli impianti di irrigazione possono essere spenti o avviati a distanza;

 

5. gli impianti di irrigazione non richiedono più l’intervento manuale facendo così risparmiare molto tempo all’agricoltore (soprattutto in caso di frazionamento fondiario, molto diffuso in Piemonte);

 

6. il sistema è modulare, è possibile quindi aggiungere o rimuovere centraline remote senza modificare nulla nel precedente impianto.

 

 

L’innovazione aziendale per cui si predispone il presente progetto è in grado di fornire risultati immediati in termini di risparmio idrico ed economico, incremento della sostenibilità ambientale e non ultimo, miglioramento della qualità dei frutti.

 

 

 

PARTNERS DEL PROGETTO: FONDAZIONE AGRION E POLITECNICO DI TORINO (DIPARTIMENTI DET E DIST)

 

 

http://mines.polito.it/mines/wp/wappfruit